È inutile girarci intorno, oggi essere presenti sui social media è indispensabile per le attività ristorative.

Vuoi perché le opportunità promozionali “vis-a-vis” sono limitate, vuoi perché siamo sempre connessi, sottovalutare l’utilità del social media marketing per ristoranti rappresenta un grave errore.

L’utilizzo di strategie di marketing e dei canali social è imprescindibile in questo momento storico.

Il numero di utenti che utilizza i social per cercare brand, prodotti o servizi prima di effettuare un acquisto o che viene a conoscenza di ristoranti proprio mentre scorre tra un post e l’altro è in costante aumento, considerato anche il fatto che dall’inizio della pandemia le persone trascorrono online una parte sempre più considerevole del loro tempo.

I clienti prima di scegliere un ristorante leggono attentamente le recensioni, fanno ricerche geolocalizzate su Instagram, vengono costantemente influenzati delle inserzioni pubblicitarie sui social e dalle offerte proposte.

Ecco perché devi proporre ai tuoi clienti una vera e propria esperienza e non un semplice piatto o servizio. Non si tratta solo di postare immagini accattivanti, ma di rivolgerti ad un pubblico ben specifico ed instaurarci una solida relazione.

Come raggiungere questo obiettivo? Il social media marketing e l’influencer marketing rappresentano due strumenti fondamentali per creare engagement e coinvolgere le persone. Come? Scoprilo di seguito!

 

5 consigli per migliorare la presenza del tuo ristorante sui social

Come abbiamo visto i social media oggi sono fondamentali per promuovere il tuo locale, il menù e i servizi di asporto e delivery, dal momento che ormai quasi tutti utilizziamo Facebook e co. nella nostra quotidianità.

Qui di seguito ti proponiamo 5 consigli pratici, utili per rendere più “ghiotta” la tua comunicazione online.

1. Racconta non vendere

Le persone amano conoscere cosa c’è dietro la realizzazione di un piatto, la storia dietro la nascita del tuo locale e raccontarlo, magari con un tuo stile che ti contraddistingue, può fare la differenza.

È vero che sui social si mangia soprattutto con gli occhi, e che il food visual storytelling è fondamentale, ma se accompagni le immagini alle giuste parole riuscirai sia a catturare l’attenzione della persona dall’altro lato dello schermo sia ad instaurare con lei un rapporto nel tempo.

2. Semplifica le ordinazioni del food delivery e le prenotazioni online

Hai curato le immagini e i testi dei tuoi profili, ma il tuo lavoro non è ancora terminato.

Facilitare l’ordinazione del delivery, dell’asporto o dell’eventuale prenotazione dei tavoli è fondamentale per veder aumentare il numero delle vendite.

Rendi quindi visibili le informazioni di contatto come: numero di telefono, email o i link al tuo sito eCommerce, semplificando così la possibilità di ordinare i piatti o anche solo richiedere informazioni in pochissimi click.

Tra l’altro, Facebook offre un’interessante funzione utile ad incentivare le prenotazione direttamente dal canale social: il pulsante “Prenota ora”, che rimanda al sito del tuo ristorante o verso l’app utilizzata per questo scopo.

Ultimo, ma non per importanza fai in modo che il tuo menù sia facilmente individuabile dai clienti. Che sia tra le stories in evidenza su Instagram, sul link in bio o riportato sulla pagina facebook l’importante è che ci sia e sia semplice da trovare.

3. Non sottovalutare l’importanza dei video

Le interazioni che riescono a generare i contenuti video sono molto più elevate rispetto ai semplici post.

Reels, stories o clip pensate appositamente per il tuo locale possono aiutarti a promuovere le offerte, a far conoscere lo staff del tuo ristorante a proporre qualche breve tutorial o a far vedere cosa accade in cucina.

4. Utilizza annunci sponsorizzati

Postare semplicemente foto e video dei piatti del tuo menù è sicuramente utile, ma non sempre è sufficiente.

Facebook e Instagram, infatti, tendono a diminuire la copertura dei post organici (ossia non a pagamento), il che vuol dire che la visibilità dei tuoi post potrebbe risentirne e risultare non all’altezza degli sforzi impiegati.

Un grande problema per tutti, ancor più per le attività ristorative aperte da poco tempo che, proprio per questo motivo, non possono contare su un numero elevato di follower.

Diventa quindi fondamentale pianificare una strategia che preveda l’utilizzo di campagne di social advertising, una grande opportunità per raggiungere nuovi segmenti di pubblico che potrebbe essere interessato alla tua attività.

Gli strumenti offerti da piattaforme come Facebook Business Manager, infatti, permettono di scegliere nel dettaglio la tipologia di utenti a cui mostrare una o più inserzioni, con conseguenti vantaggi in termini ottimizzazione degli investimenti, di visibilità e brand awareness.

5. Incoraggia i tuoi clienti a condividere la loro esperienza

Fai in modo che i tuoi clienti diventino i tuoi migliori testimonial, in questo modo il passaparola è assicurato.

Gli user generated content, ossia i contenuti generati dai clienti quando condividono i tuoi piatti sui social, rappresentano una delle migliori fonti di pubblicità per il tuo locale: migliorano la brand awareness, attraggono nuovi clienti e fidelizzano quelli esistenti.

Incoraggia quindi la produzione di contenuti da parte dei tuoi clienti creando un hashtag ufficiale e incentivane l’uso e la condivisione.

social media marketing ristoranti

Quali sono i vantaggi del social media marketing per ristoranti?

Avere la propria attività di ristorazione sui social è un’azione che non può che portare benefici, a patto che i vari profili vengano gestiti seguendo una corretta strategia, definita in base ai valori, al target e agli obiettivi dell’attività.

Scopriamo quali sono i vantaggi che puoi trarre da un’attività di social media marketing!

Popolarità

Promuovere il tuo ristorante in modo costante sui social network ti porterà per ovvie ragioni ad esporti a chi sceglierà di essere un tuo follower e a chi ancora non ti conosce.

Di conseguenza avrai la possibilità di creare un canale diretto con il tuo pubblico e i tuoi potenziali clienti, dando loro la possibilità di conoscerti ancora prima di mettere piede fisicamente nel tuo ristorante.

Così, quando saranno indecisi su quale locale scegliere, ci saranno maggiori possibilità che possano pensare al tuo.

Attendibilità

Più i tuoi profili social saranno completi, curati e aggiornati, maggiore sarà la credibilità che acquisterai agli occhi dell’utente.

I modi per tenersi attivi sui propri canali sono pressoché infiniti, il limite è solamente la tua creatività: potrai offrire contenuti utili, informazioni, rispondere alle domande della tua platea in tempo reale e molto altro!

Questa relazione digitale che si verrà a creare, basata sulla fiducia e l’affidabilità, avrà alte possibilità di trasformarsi in una vendita.

Fidelizzazione

Pensando alla tua attività di ristoratore concorderai con noi che i clienti che si trovano bene nel tuo locale sono quelli che tendono a ritornarci, a parlarne bene con amici e parenti e a sostenere la tua causa.

Anche il più affezionato dei clienti ha vissuto la sua prima volta nel tuo ristorante e, se ha scelto di venire da te, sicuramente è perché gli avrai fatto una buona prima impressione.

Prima di decidere di optare per il tuo locale, infatti, il tuo potenziale cliente molto probabilmente cercherà la tua attività su Facebook o Instagram per vedere quali piatti proponi e andrà alla ricerca di recensioni su Tripadvisor o Google, per capire quanto ciò che mostri corrisponde al vero.

Allo stesso modo, quando un cliente avrà consumato da te e andrà via dal tuo ristorante, utilizzerà nuovamente gli stessi strumenti social per recensirlo o per pubblicare qualche foto della sua esperienza.

In quel momento, quel flusso che si verrà a creare porterà alla fidelizzazione del rapporto e con alte probabilità quel cliente ritornerà nel tuo locale.

Alla luce di quanto detto finora, pensa quanto beneficio perde chi non presidia e gestisce i propri canali social in modo strategico.

Oltre a curare i contenuti dei tuoi profili social c’è un altro modo per promuovere un’attività ristorativa sui social ed è quello di affidarsi all’influencer marketing, in questo caso rappresentato dai cosiddetti food influencer.

Probabilmente ne avrai già sentito parlare ma chi sono? Cosa fanno? Scopriamolo nel prossimo paragrafo!

food influencer marketing

Influencer marketing per la ristorazione: chi sono i food influencer?

Sempre più ristoranti decidono di collaborare con influencer, più o meno seguiti, per far crescere la loro notorietà attraverso l’utilizzo dei social media.

Ma chi sono i food influencer e cosa fanno? La loro è una delle professioni più chiacchierate del momento: si tratta infatti di figure professionali che hanno un nutrito seguito sui social e, con le loro opinioni, riescono a indirizzare i gusti del pubblico in quanto ritenute credibili e autorevoli nel loro settore.

Possono rivelarsi dei veri e propri ambasciatori del gusto per ristoratori e brand di prodotti alimentari grazie alla loro affidabilità e alla community costruita nel tempo.

Nel caso della ristorazione l’influencer può promuovere il locale, il menù e i servizi di food delivery o asporto attraverso contenuti creati ad-hoc per i diversi canali social.

Per convertire i like in prenotazioni, però, è indispensabile che gli influencer con cui andrai a collaborare conoscano i tuoi piatti, condividano la tua filosofia e siano allineati con i tuoi valori.

Di solito i food influencer creano i contenuti che verranno pubblicati sui loro social in base al proprio stile e in modo autonomo, tenendo conto delle indicazioni fornite dal titolare del locale, così da restare autentici e fedeli al proprio modo di comunicare.

Per quanto riguarda il loro compenso, questo varia in base al numero di follower e al tipo di post, video, immagini o stories da realizzare.

Sappiamo cosa stai pensando: “per ingaggiare un food influencer dovrò spendere un bel po’ di soldi!”. Nulla di più sbagliato: per promuovere la tua attività non è detto che tu debba necessariamente rivolgerti a chi ha milioni di follower.

Potresti avvalerti ad esempio di micro influencer, ossia persone che hanno una conoscenza approfondita della tematica che trattano e che nel tempo hanno raggiunto elevati livelli di autorevolezza e credibilità all’interno della nicchia che si sono creati.

In termini assoluti hanno un numero più contenuto di follower rispetto ai classici influencer, ecco perché sono definiti come micro, ma le dimensioni ridotte della loro community è la chiave delle loro performance così efficaci dal punto di vista dell’interesse e delle conversioni.

I micro influencer spesso operano a livello locale e si rivolgono ad uno specifico segmento di clienti, caratteristiche queste che li rendono particolarmente adatti per essere inseriti in una strategia di social media marketing per ristoranti.

I vantaggi dell’influencer marketing per la ristorazione

Come abbiamo appena visto, l’influencer marketing è in grado di produrre risultati perché le persone si fidano del lato umano dei diversi content creator.

Ma quali sono i vantaggi di cui il tuo locale può beneficiare collaborando con i food influencers?

  • Aumento della visibilità: selezionando il giusto influencer, i contenuti creati per il tuo ristorante avranno l’opportunità di essere visti da persone potenzialmente interessate al tipo di menù ed esperienza che proponi.
  • Maggiore engagement: gli influencer sono in grado di coinvolgere il loro seguito generando reazioni e commenti legati al tuo ristorante, dando così alla comunicazione un carattere più empatico e spontaneo.
  • Incremento delle prenotazioni: grazie alla loro promozione gli influencer stimolano la curiosità dell’utente e il passaparola spingendolo a provare la stessa esperienza che di cui hanno parlato nei diversi social.

Attraverso gli influencer, inoltre, puoi creare o mantenere un rapporto diretto con il pubblico, cosa che purtroppo, in questo periodo di ristrettezze e di limitazioni, sta diventando sempre più difficile.

L’influencer marketing può rivelarsi una scelta azzeccata proprio perché gli utenti che seguono il content creator che hai selezionato rappresentano esattamente il tipo di pubblico che stai cercando di raggiungere.

Inoltre, la percezione che gli utenti hanno di questo tipo di promozione li rende più propensi alla prenotazione rispetto alla classica pubblicità.

Infine, un altro buon motivo per affidarsi a questo tipo di comunicazione è dato dal fatto che l’attività degli influencer è misurabile.

Visualizzazioni, engagement e numero di interazioni sono dati che vengono messi a disposizione dai diversi social e che offrono informazioni utili e specifiche in tempo reale su come sta andando la campagna.

Come avrai capito per ottenere risultati dall’influencer marketing è indispensabile individuare la figura giusta per la tua attività.

Mestica, la nostra divisione verticale sul mondo della ristorazione e dell’accoglienza, si occupa anche di questo: individuare il content creator più adatto per farsi promotore del tuo locale presso la sua community ed elaborare la strategia di social media marketing per ristoranti più adatta alle tue esigenze.

 

Vuoi capire come utilizzare e ottimizzare al meglio le attività di social media e influencer marketing per il tuo ristorante o pizzeria?

Prenota subito una consulenza gratuita!

 

Pin It on Pinterest

Share This