I social network non smettono mai di evolversi. La direzione in cui tutti stanno andando è quella di rendere l’esperienza utente sempre più piacevole ed immersiva, al punto che, molti di questi social, stanno diventando simili tra loro.
Esistono però differenze sostanziali per ogni canale digital. Ogni piattaforma ha infatti le sue dimensioni standard, e ogni contenuto va ottimizzato per il canale social in cui verrà caricato. Nulla può essere lasciato al caso. 

Per questo è importante creare contenuti di valore idonei per ogni piattaforma, che devono necessariamente essere:

  • con proporzioni e dimensioni precise per ciascun canale di comunicazione.
    Es. Un contenuto per Facebook avrà dei formati precisi e potrebbe non essere riutilizzabile così com’è sulle IG stories.
  • di buona qualità, con testi semplici e sempre leggibili da desktop e mobile e che seguano una gerarchia precisa.
    S
    e un contenuto (es. la cover di Facebook) ha delle zone “in ombra” che vengono visualizzate o meno, in base al dispositivo con cui l’utente naviga, è buona regola fare in modo che il cuore del messaggio sia sempre centrale e ben visibile.

La scalabilità delle immagini inoltre è uno dei motivi principali per cui è necessario rispettare le direttive fornite dai diversi social. Questa proprietà fa sì che le nostre foto si adattino perfettamente alle dimensioni dei diversi supporti tecnologici.

Hai mai sentito parlare di “responsive”?
Ecco, con questa definizione si indica l’adattabilità di un contenuto nella sua visualizzazione su PC, tablet e smartphone, tre devices di dimensioni differenti.

È fondamentale adattarsi per ottenere buoni risultati: la comunicazione oggi è sempre più visual!

Considerare questi aspetti permetterà di controllare l’esperienza dell’utente e garantire una buona fruizione dei contenuti, sia che essi facciano parte di una strategia digital di content marketing ampia, che se abbiano come scopo l’advertising. Poiché ogni immagine differisce per struttura e dimensione, sarà particolarmente importante affidarsi ad un designer esperto che sappia adattare il contenuto visuale alle diverse esigenze.

Di seguito una breve e aggiornatissima guida con le dimensioni ottimali delle immagini per Facebook, Instagram, Linkedin, YouTube, Twitter, Houzz e Behance. Perché le dimensioni contano! E dopo aver letto questo articolo non potrai più sbagliare! 

 

Dimensioni dei post Facebook: quelle giuste per ottenere engagement e reactions

Facebook Italia ha annunciato nelle scorse settimane diverse novità, dalla nuova interfaccia a Facebook Shops.
Quali saranno le principali differenze?

  • Navigazione semplificata: potrai trovare le cose più velocemente, gli utenti potranno fare una ricerca più efficace e switch più veloci tra le pagine.
  • Look pulito, testi più grandi: sono stati annunciati font più grandi e un layout semplificato
  • Foto e video a tutto schermo: gli utenti potranno visualizzare storie, video , foto e album grazie a un nuovo layout più L’obiettivo è essere più coinvolgenti, rimanere aggiornati e favorire il commento e l’interazione in generale. 
  • Gestione pagine, gruppi ed eventi facilitata: con la nuova versione sarà più semplice creare eventi fb, pagine fan, gruppi aperti o chiusi e inserzioni. Si potrà vedere in tempo reale l’anteprima di un nuovo gruppo che si sta creando sul canale, controllando in anteprima come apparirà da mobile, ancor prima di pubblicarlo.
  • Sfondi distensivi e che affaticano meno la vista: sarà disponibile una modalità sfondo nero meno luminosa, con meno contrasto e meno brillantezza. Questa modalità ridurrà al minimo il riflesso dello schermo per un utilizzo in condizioni di scarsa luminosità.
  • Acquisti direttamente in app: grazie a Facebook Shops, uno shop online gratuito e personalizzabile e integrato nella piattaforma FB, sarà possibile sfogliare il catalogo, salvare facilmente i prodotti ai quali si è interessati e fare un ordine. Uno strumento ideale per completare la tua strategia di vendita online, a partire da un e-commerce di base!

Con tutte queste novità diventa fondamentale rispettare le dimensioni dei vari contenuti, per permettere un’esperienza di fruizione fluida e corretta.

Le dimensioni dell’immagine del profilo di Facebook e dell’immagine di copertina Facebook

  • Immagine di profilo: 1080×1080 px. Anche se può sembrare grande non preoccuparti, penserà Facebook ad adattarla automaticamente. 
  • Immagine di copertina: 820x461px (16:9). Attenzione però, la cover è visibile al 100% da mobile mentre da desktop una porzione della cover è tagliata.

Dimensioni immagini social: tutti i formati per il post singolo e il multifoto

Per quanto riguarda la creazione di un post singolo esistono svariate dimensioni e modalità di realizzazione delle immagini – Facebook consente di utilizzare quasi ogni tipo di formato – ma possiamo dire che esistono dei formati più standard. L’unico elemento da considerare quando si crea un’immagine a sviluppo molto verticale, è che Facebook tenderà a visualizzare solo unanteprima dell’immagine che mostrerà una porzione di essa e non tutto il quadro completo. L’immagine completa sarà visibile solo al click sulla cosiddetta “immagine a scomparsa”.

  • Post singolo: la dimensione massima accettata è 1080 x 1692 px. Oltre fb taglierà l’anteprima.

Come per il post singolo, i post multifoto di Facebook possono contenere immagini con dimensioni diverse tra loro.
Facebook crea diverse composizioni di visualizzazione di anteprima del post in base alle dimensioni e all’ordine delle immagini inserite. Quelle che possono prospettarsi sono diversi tipi di configurazioni.

  • Post multifoto con immagini di dimensioni quadrate, da pensare in base alle esigenze e all’effetto finale dell’anteprima del post. Consiglio: inserire sempre una didascalia all’interno di ogni immagine – visibile cliccando e ingrandendo l’immagine – l’utente può fruire del contenuto in maniera migliore, ottenendo informazioni aggiuntive sul contenuto.
    Dimensione consigliata: 1080x1080px.
  • Post multifoto con un’immagine orizzontale e le altre quadrate:
    – dimensione prima immagine rettangolare: 1200x630px.
    – dimensione immagini quadrate: 1080x1080px.
  • Post costituito da un’immagine orizzontale e 3 o più immagini quadrate:
    – dimensione prima immagine rettangolare: 1200x800px.
    – dimensione immagini quadrate: 1080x1080px.
  • Post multifoto con immagini verticali:
    Dimensione consigliata per le immagini verticali: 800x1200px.

Post multifoto facebook: diversi modelli di configurazioni

Post con video: emozionare in pochi secondi

Anche per i post fb con contenuto video Facebook si dimostra molto flessibile. La dimensione più standard in assoluto è ovviamente il formato a 16:9.
È possibile però condividere video in altre dimensioni. Considerando sempre la visualizzazione su mobile, le dimensioni migliori (se non vogliamo costringere l’utente a ruotare il dispositivo) sono quella quadrata,  e il formato 4:5 che consente di sfruttare ancora meglio la dimensione verticale dello smartphone o del tablet.
Il formato 4:5, ottimale per la fruizione da mobile, crea delle barre nere laterali nell’anteprima del video nella visualizzazione desktop.
Non c’è una regola: bisogna semplicemente fare una scelta strategica e decidere se creare un contenuto mobile first o desktop first, in base alla modalità di fruizione del nostro target di riferimento.

Cover evento Facebook e immagini di condivisione

  • le dimensioni ottimali per il formato cover evento Facebook, sono 1920x1080px.
    Ad oggi l’immagine dell’evento siano esse in anteprima, che all’interno dell’evento stesso, sono sempre completamente visibili, indipendentemente dal dispositivo su cui esse vengono visualizzate.
  • Facebook permette inoltre di condividere un link ad un sito, generando in automatico un’anteprima della pagina del sito linkato. Questa anteprima è creata tramite un’immagine, chiamata immagine di sharing, che è inserita nel backend del sito stesso e da una parte testuale che contiene il nome del sito, titolo della pagina (o dell’articolo) e una breve descrizione.
    ATTENZIONE: L’immagine di sharing non è personalizzabile da Facebook, ma va caricata all’ interno del sito stesso.
    La dimensione ideale per un’immagine di sharing è 1200x630px.

Instagram storytelling: le misure delle immagini per un racconto impeccabile

Instagram rispetto a Facebook accetta meno formati, sia per le immagini che i video. Trattandosi di un social prettamente visuale, il contenuto fotografico è di primaria importanza.

E’ fondamentale rispettare le linee guida per le dimensioni e i formati per non rischiare di avere un contenuto che non esprima al meglio la sua efficacia.

  • Post singolo, immagine: il formato più utilizzato è quello quadrato a 1080x1080px. L’altro formato disponibile è il 4:5 o il 5:4, che in anteprima nel feed è tagliato in formato quadrato. 
  • Post multifoto: ogni immagine dev’essere della dimensione di 1080x1080px. Il post multifoto su Instagram viene visualizzato in automatico come un carosello di immagini e può essere sfruttato in diversi modi, per esempio se il formato quadrato “è troppo stretto”, possiamo decidere di dividere la foto in due immagini, in cui la seconda è il prosieguo della prima.
  • Post singolo, video. Nel feed è possibile condividere video con e senza audio. Il formato accettato è il .mp4 con e senza audio, la durata massima del video deve essere di 1 minuto e le dimensioni possono essere quadrate 1080x1080px o rettangolari (4:5 o 5:4). Attenzione quando si carica un video: questo apparirà nello stream come un’immagine e avrà bisogno di una preview, ovvero il frame di anteprima che viene visualizzato nel feed.

Instagram Stories durata e formato: 15 secondi di quotidianità

  • Il formato delle stories è 1080x1920px, la durata di ciascuna story è di massimo 15 secondi. Ricordiamocene sempre se abbiamo un contenuto più lungo. Se la stories ha dell’audio o un dialogo sappiamo che quest’ ultimo potrebbe essere interrotto e riprendere nella slide successiva. anche le stories possono avere una struttura che è quella di un funnel commerciale con tanto di cta ed invito all’ azione finale.

    Ipotesi di struttura IG Stories

Instagram Stories Highlights: le etichette che ci rappresentano

Le Instagram Stories Highlights non sono altro che dei contenuti in evidenza che si possono creare all’interno del proprio profilo Instagram, sia esso privato o business. A seconda della tipologia di settore nel quale si opera, possono essere utilizzate per diversi scopi:

  • permettono di promuovere prodotti suddivisi per collezione;
  • mettono in evidenza particolari categorie o topic, soprattutto per chi opera in campo digital o editoriale o artistico;
  • aiutano a creare tutorial e how-to;
  • sono utili a raccogliere i contenuti degli utenti, facendo sì che siano loro a parlare per te o per il brand;
  • permettono di evidenziare importanti partnership commerciali con aziende e/o influencer;
  • aiutano a promuovere eventi organizzati.

Un profilo ben curato avrà sicuramente degli highlights graficamente studiati creati con un titolo, al massimo di 15 caratteri, e un’immagine di copertina efficace.

IGTV

L’App introdotta da Instagram permette agli utenti di caricare video lunghi e verticaliSe fino a poco tempo fa sui profili sia aziendali che privati non si potevano condividere filmati di durata superiore al minuto, con IGTV è possibile spingersi sino a un’ora.
Il primo aspetto da tenere in considerazione è la scelta della migliore anteprima possibile, esattamente come per i post videoQuando si carica un video su IGTV vi verrà chiesto se volete caricare un’immagine di anteprima del video personalizzata o sceglierne una di default.

  • La dimensione immagine di preview: 1080x1920px, considerando una “zona di sicurezza” di 1080x1080px, poiché è possibile condividere il video IGTV anche all’interno dello stream!

Dimensioni immagini Linkedin: tra relazione B2B e interazione professionale

Linkedin permette di condividere sia post immagini che video. Proprio come Facebook questa piattaforma accoglie molti formati diversi, ma quelli che vengono consigliati sono principalmente 3:

  • orizzontale per post, di dimensioni 1200x720px;
  • orizzontale per l’immagine di condivisione degli articoli, 1200x630px;
  • quadrato, 1080x1080px.

Per quanto riguarda invece i post video, i formati consigliati sono invece:

  • il classico formato con aspect ratio 16:9;
  • quadrato 1080x1080px;
  • rettangolare a 1200x630px.

La durata massima di un video consentita è 10 minuti. I video sponsorizzati invece possono durare fino a 30 minuti.
Per quanto riguarda la cover Linkedin si ha una differenziazione di formati in base alla tipologia del profilo, ovvero che si tratti di profilo personale o business.

  • La dimensione ideale per la cover di un profilo personale è di 1584×396 pixel
  • Per un profilo business invece la cover deve essere settata con dimensioni di 1536x768px.

Un aspetto interessante di Linkedin è che, a differenza di Facebook e Instagram, permette di condividere il formato PDF: in questo caso Linkedin crea una configurazione del post molto simile a quello dei caroselli Instagram, consentendo di sfogliare il contenuto del PDF semplicemente scorrendo verso destra.

Pinterest: contenuti a misura d’ispirazione

pinterest_img

Pinterest rappresenta una grande fonte di ispirazione e di studio per ogni creativo: è uno strumento ottimo per promuovere prodotti e servizi, ma soprattutto per condividere immagini e illustrazioni. Anche Pinterest permette il caricamento di svariati formati. Uno dei plus di questo social è quello di poter condividere contenuti a sviluppo molto verticale come ad esempio infografiche, locandine, presentazioni o approfondimenti.

Pin standard e Pin video

Un Pin standard è costituito da un’immagine in .png o .jpg, a cui possono essere aggiunti titolo (fino a 100 caratteri), descrizione (fino a 500 caratteri) e hashtags (da 3 a 20).

  • Dimensione immagine: formato 2:3 o 1000x1500px.
  • Peso immagine: massimo 32MB.

Per i Pin video il formato suggerito è .mp4 e .mov con codifica H.264. Anche qui è possibile inserire un titolo (100 caratteri) e una descrizione (500 caratteri).

  • Dimensione video: quadrato con proporzione 1:1 o verticale con proporzione 2:3 o 9:16.
  • Peso e durata video: massimo 2 GB, con una durata compresa tra 4 secondi e 15 minuti.

YouTube: i formati idonei per un canale perfetto

YouTube, gestisce le dimensioni della sua copertina in base al device che utilizziamo (PC, Mac, tablet, smartphone) adattandosi in base alla dimensione del monitor/schermo

  • Dimensione della cover: 2560×1440px, con un’area di sicurezza di 1546x423px.

Per quanto riguarda i video invece preferisce video in alta definizione e, in generale, è buona regola fornire video con la risoluzione più alta disponibile per assicurare il massimo grado di flessibilità nei processi di codifica e riproduzione.

  • Risoluzione per video destinati alla vendita o al noleggio: minimo 1920x1080px con proporzioni 16:9.
  • Risoluzione per contenuti gratuiti o con annunci: non è richiesta una risoluzione minima, tuttavia è consigliato caricare video di almeno 1280x720px (per i video con proporzioni 16:9) e di almeno 640x480px (per i video con proporzioni 4:3).

Houzz: arredare la bacheca con contenuti su misura

Houzz è una piattaforma dedicata principalmente all’architettura e al design di interni in cui è presente una community costituita da designer, architetti, progettisti e aziende che si occupano della produzione di prodotti per l’arredo.

  • Le dimensioni consigliate per la cover sono di 1000x285px.
  • Per quanto riguarda le immagini sono accettati i formati .jpg, .png, .gif e .tiff di una pagina che abbiano almeno 1000px di larghezza.

Twitter: immagini oltre i 280 caratteri

Twitter è il social del giornalismo partecipativo per eccellenza. Ma anche i #trendtopic hanno bisogno di immagini. Questa piattaforma social, che non nasce come “visuale” (i veri protagonisti sono i post da 280 caratteri al max), ha comunque delle dimensioni da preferire.
La cover di Twitter ad esempio, come per gli altri social, varia la sua anteprima visibile n base al dispositivo con cui si naviga.
Le dimensioni consigliate sono:

  • cover: 1500x500px;
  • post con immagine rettangolare, di dimensioni pari a 1024x512px;
  • post con immagine quadrata, di dimensioni pari a 1080x1080px.

Social ADV: la crescita del tuo brand passa da qui! 

Sentiamo spesso parlare di Social Media Advertising: pubblicità interattiva per il business basata su piano di inserzioni veicolate all’interno di diversi canali social. Le differenti piattaforme di sponsorizzazione vanno scelte in base al target di riferimento e sopratutto in base all’obiettivo digital che abbiamo. Vorremmo poter ottenere infatti: 

  • Brand Awareness (visibilità): conoscere un brand o un prodotto;
  • Engagement (considerazione/interazione): quando vogliamo aumentare le interazioni con il contenuto sponsorizzato;
  • Traffico al sito/ acquisto prodotto/ acquisizione contatti (azione): quando voglio colpire l’utente che è predisposto ad un approfondimento e ad un grado di azione maggiore.

Quando si mette in atto un piano di advertising omnichannel, bisogna andare a creare un concept visual che sia facilmente adattabile, replicabile alle diverse piattaforme e quindi scalabile anche per il cliente.

Es: concept visual realizzato per un nostro cliente. Pensato per essere adattato su diversi formati.

I formati per un post ADV sono gli stessi formati standard analizzati in precedenza, tuttavia bisogna stare attenti ad un vincolo preciso.
Nella progettazione di un visual che ha come scopo un’ADV, è necessario tener presente che il testo inserito all’interno del visual NON SUPERI IL 20% dell’immagine.
Cosa succede se si supera il 20%?  L’ADV parte lo stesso, ma le performance rischiano di essere più basse, andando incontro ad un’inevitabile penalizzazione. Una tecnica per “essere in regola” è quella di creare una griglia composta da 5 righe e 5 colonne che serve da linea guida: se il testo inserito supera la porzione di 6 rettangoli, allora quasi sicuramente è stato sforato il 20%.

Esistono diversi tipi di ADV, oltre a quelle con immagine semplice:

  • il Carosello, costituito da immagini di formato quadrato 1080x1080px;
  • il Canvas, un’esperienza pubblicitaria espressamente dedicata al mobile a schermo intero, nativa di Facebook con caricamento quasi istantaneo. Nello stream si presenta con un’immagine e/o video impostato con dimensioni 1200x630px.

Curioso? Scopri i vantaggi delle Social ADS in questo articolo!

Behance: le dimensioni per un portfolio creativo

behance_img

Behance.net è un network online di creativi, designer ed artisti: un vero e proprio social network dedicato ai progetti creativi. È una piattaforma che nasce con l’obiettivo di permettere ai creativi di condividere i propri lavori e in cui fare scouting di ottimi progetti, scambiandosi feedback tra esperti del settore. Qui si possono postare e trovare caricati praticamente tutti i tipi di lavoro che abbiano una forte componente “visual”: dallo studio di un logo ad un progetto di modellismo, da un disegno a mano libera a un modello 3D di un edificio, dal design di un font alla grafica di un sito web.

L’interfaccia di un classico profilo è composta così:

  • una cover di testata, da impostare a 1920x300px;
  • una sezione centrale dedicata alla raccolta dei progetti, per ogni progetto è visibile un’immagine di anteprima e il titolo del progetto appare nel momento in cui ci si passa sopra con il cursore del mouse;
  • una sidebar laterale con un’immagine di profilo di dimensione 1080×1080 px e una sezione About me”, dedicata all’inserimento di informazioni personali e professionali del proprietario dell’account.

Le dimensioni dei contenuti per i social sono importanti ed adesso sei aggiornatissimo con tutti gli standard 2020! Ma dar vita ad un post perfetto senza una strategia di content marketing alle sue spalle non serve a nulla!

Sei intenzionato a sviluppare una content strategy per il tuo business?

Contattaci e fissa la tua call gratuita con il nostro esperto: 30 minuti solo per te!

Potrebbe interessarti anche

Pin It on Pinterest

Share This