L’attività di sales management costituisce una delle principali chiavi per un business di successo, ma cosa contraddistingue un brillante sales manager?

Sicuramente deve avere una spiccata propensione alla curiosità ed essere sempre aggiornato rispetto al suo settore di competenza – ma anche rispetto ad ambiti più disparati – perché la ricchezza creativa, l’idea geniale, può arrivare anche da molto lontano.

Deve sperimentare, con un pizzico di creatività e testa tra le nuvole, ma allo stesso tempo tenersi ancorato a terra, grazie ad analisi, numeri, evidenze e report.

Deve perseverare nel raggiungimento degli obiettivi, essere un grande osservatore della concorrenza, delle abitudini di acquisto e consumo del pubblico.

Poi ci sono tre caratteristiche che in questi tempi fanno davvero la differenza:

  • mostrare interesse per le persone, non solo per la vendita, affinché si creino relazioni con partner e clienti
  • conoscere e implementare le strategie di marketing che più si adattano al proprio prodotto o servizio
  • essere capace di cambiare e avere l’agilità nel farlo, ossia un alto grado di adattabilità

Bisogna essere pronti al cambiamento e farlo velocemente: questo è quello che chiedono tanto il mercato quanto i clienti, chi non si adatta soccombe.

Dura verità? Sì, ma porta con sé un’opportunità da cogliere immediatamente.

Nell’ultima parte del 2020, la consapevolezza del bisogno di una profonda trasformazione digitale ha seriamente toccato tutti: gli imprenditori, i direttori e i marketing manager, i coordinatori e i responsabili del reparto vendite.

Nessuno chiede ai decisori nelle aziende di trasformarsi in supereroi, ma di evolversi e migliorare adattandosi al nuovo ambiente circostante, fatto di persone che chiedono, commentano, scambiano opinioni, creano relazione con le community e con i brand.

Tutto in tempi spesso molto stretti, con una miriade di dati utili scambiati – big and small data – ma poco utilizzati per strategie digitali efficaci.

Questa nuova effervescenza comunicativa non è una caratteristica unica del mercato B2C, come si potrebbe pensare in prima battuta, ma coinvolge anche i rapporti fra aziende, fornitori, realtà industriali e distribuzione organizzata.

 

Quali sono i vantaggi di una buona strategia digitale per il Sales & Marketing

Nonostante ogni giorno la tua azienda utilizzi Internet e tecnologie connesse (email, cloud, fatturazione elettronica, voip, database) potrebbe non avere un sito web, tantomeno un eCommerce o un blog; potrebbe non aver pensato a un servizio di newsletter o ad un customer service supportato da servizi di marketing automation.

Magari non vengono neanche sfruttate tutte le potenzialità delle principali piattaforme di social network, perché in alcune realtà B2B si pensa che non siano strumenti necessari, o se ci sono, non sono inseriti in una strategia di vendita B2B ben strutturata.

Ma la guerra non si vince senza un esercito organizzato.

Sapevi che la maggioranza delle aziende ora cerca i propri fornitori online? Spesso nella ricerca, dopo aver valutato e comparato caratteristiche e prezzi, i clienti considerano come plus la velocità nelle comunicazioni e la reputazione digitale di cui gode il potenziale fornitore.

Non essere presenti online o curare male la propria reputazione rappresenta un danno.

Rispetto ad altri canali di marketing, il digitale offre molte informazioni sui comportamenti, sulle azioni e sulle preferenze dei potenziali clienti.

Immagina di avere investito in un cartellone pubblicitario lungo la strada, nessuno potrà mai dirti con certezza quante persone lo vedono o quali siano le loro caratteristiche demografiche e comportamentali, di conseguenza diventa difficile definire se possano appartenere al tuo pubblico di riferimento o meno.

Con il web questo non accade.

Possiamo quindi analizzare dati alla mano quante persone stanno visitando il tuo sito web o il tuo eCommerce, come si comportano durante la navigazione, da dove provengono, quali contenuti hanno attirato la loro attenzione o da quali canali sono arrivati.

4 risposte a 4 domande che di sicuro ti starai facendo (e che nessuno ti ha spiegato)

Se sei un manager che opera nel settore B2B ti starai  ponendo domande del tipo:

  1. come intercetto il mio target che cambia?
  2. come faccio a velocizzare i processi?
  3. come posso prendere decisioni migliori?
  4. come riesco ad aumentare clienti e fatturato?

I nostri suggerimenti per rispondere ai tuoi dubbi e iniziare a muovere i primi passi verso la trasformazione digitale della tua azienda sono essenzialmente 4:

  1. introduci metodi e modelli efficaci, utili ai tuoi obiettivi di business
  2. utilizza sistemi di CRM marketing
  3. scegli il data-driven marketing per migliorare i processi decisionali
  4. calamita l’attenzione di pubblico profilato con l’inbound marketing

Con queste 4 mosse sarà possibile raccogliere le sfide che la trasformazione digitale sta ponendo a tutti i direttori commerciali e i responsabili vendite che devono poter gestire il cambiamento e saper adattare obiettivi e strategie alla situazione attuale.

Nei prossimi articoli analizzeremo nel dettaglio ognuna di queste 4 mosse. Stay tuned!

Se non lo hai già fatto, non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per non perdere nessuna delle novità in arrivo!

 

Pin It on Pinterest

Share This