Una strategia di marketing per essere efficace deve essere al passo con i tempi o, meglio ancora, anticiparli.

Ecco perché conoscere i digital marketing trend per il 2021 rappresenta un fattore chiave per elaborare piani aziendali in grado di adattarsi e rispondere velocemente ai cambiamenti delle abitudini d’acquisto dei consumatori e della tecnologia.

Il 2020 è stato un anno inaspettato: dalla pandemia alla crisi climatica sempre più evidente, alle rinnovate lotte per i diritti civili, tutti siamo stati costretti ad affrontare una nuova realtà e rivalutare le priorità, guardando al futuro con occhi incerti.

Con il lockdown la trasformazione digitale ha conosciuto una forte accelerazione, tanto che l’aumento dell’utilizzo di strumenti e canali digitali da parte degli utenti è stato circa del 40%, grazie soprattutto allo smart working.

Nello stesso periodo le piattaforme eCommerce hanno registrato un +34% circa così come è aumentato l’utilizzo di applicazioni e social network come Whatsapp, Instagram stories e Tik Tok.

Anche le tecnologie di conversational marketing come Live Chat e Chatbot o lo shopping in realtà aumentata sono state largamente implementate e impiegate.

Di conseguenza, il ruolo dei marketer dei diversi settori, inclusi travel e ristorazione, ha assunto una centralità ancora più marcata per raggiungere e dialogare con i clienti durante il periodo di chiusura.

Quali digital marketing trend influenzeranno le strategie di marketing nel 2021? Abbiamo individuato 5 tendenze che secondo noi possono contribuire ad incrementare il tasso di conversione, generare contatti profilati e fidelizzare i clienti.

Vediamoli insieme.

 

5 digital marketing trend utili per pianificare le strategie 2021

La pandemia oltre a condizionare l’evoluzione della tecnologia e delle strategie di online marketing ha creato nuove esigenze e aspettative da parte dei consumatori che le aziende devono saper soddisfare attraverso un’adeguata customer experience.

Mai come ora è necessario mostrare empatia nei confronti delle persone e tatto per i valori e la sensibilità che i diversi consumatori hanno.

Ecco perché la comunicazione aziendale va rivista, mettendo al centro la personalizzazione dell’offerta e dei contenuti, tenendo conto anche dei nuovi strumenti utilizzati dagli utenti per fare acquisti o cercare informazioni.

1. Agile marketing in risposta alle nuove abitudini dei clienti

Non potevamo che iniziare il viaggio tra i nuovi digital marketing trend del 2021 da quello che già da anni è il nostro modus operandi: l’agile marketing.

In cosa consiste nello specifico?

Il marketing agile non è altro che un approccio al lavoro giornaliero in cui i team identificano e concentrano i loro sforzi su progetti di alto valore, facendoli crescere in modo cooperativo, misurando il loro impatto e migliorando continuamente e in modo incrementale i risultati nel tempo.

L’agile marketing è considerato utile sia per coordinare i team e gestire al meglio i processi aziendali sia per la qualità dei risultati finali ottenuti.

Grazie a questo metodo, applicabile alle diverse fasi di analisi, pianificazione ed esecuzione di strategie di marketing l’azienda è in grado di:

  • Rispondere rapidamente ai cambiamenti del mercato
  • Migliorare la collaborazione tra i membri dei diversi team e tra gli stakeholder organizzativi
  • Aumentare la qualità delle attività svolte
  • Produrre risultati di valore per i propri clienti e soddisfare i suoi bisogni in tempi certi e in modo efficace
  • Utilizzare i feedback ricevuti per incoraggiare un approccio adattivo e incrementale al marketing

In un periodo di incertezza come quello attuale la velocità di reazione è fondamentale e l’approccio agile consente a chi si occupa di marketing e di vendite di prendere decisioni audaci e rapide, considerate rischiose in tempi normali.

Per compiere scelte importanti è però necessario creare un rapporto costante con i collaboratori e con i propri clienti per comprenderne i nuovi bisogni.

Proprio per raggiungere questo scopo Deloitte ha designato nel suo Report Annuale “Global Marketing Trends 2021” la parola “agility”.

Secondo l’azienda di consulenza, infatti, mai come nel nuovo anno avremo bisogno di adottare un mindset agile per rispondere alle nuove esigenze e sensibilità dei clienti.

Per conoscere nel dettaglio la propria buyer persona e di conseguenza le sue necessità è possibile utilizzare una serie di strumenti digitali tra i quali anche i social CRM, che consistono nell’integrazione dei canali social nelle piattaforme CRM.

I marketer, una volta intercettate le conversazioni rilevanti, possono sfruttare i feedback lasciati dalle persone e i dati raccolti dai CRM per elaborare nuove offerte, creare esperienze personalizzate ed ottenere un vantaggio competitivo sul mercato.

Grazie ad un approccio agile nell’organizzazione aziendale questi dati possono essere processati e utilizzati per rispondere rapidamente al cambiamento, assicurando la flessibilità che nei processi tradizionali manca.

Ed ecco che l’agile marketing diventa non solo efficace per reagire più velocemente alla crisi, ma anche per rispondere in modo mirato e anticipare le esigenze dei clienti.

 

post-it e board Agile Marketing

2. Personalizzazione del messaggio virtuale: chatbot e IA

Nel 2021 i contenuti dovranno essere cuciti su misura del cliente.

Grazie ai dati raccolti e alla tecnologia esistente, le aziende possono instaurare un rapporto più personale con i propri utenti.

Ricordare ricorrenze speciali o proporre prodotti legati allo storico di ogni cliente può rappresentare un buon modo per migliorare l’esperienza delle buyer personas con il brand.

Un passo verso questa direzione è stato fatto anche dagli human-chatbot, ossia le chat automatiche che grazie al machine learning riescono ad essere sempre più reali e naturali.

L’attività dell’assistente virtuale diventa tanto più utile se consideriamo che più dell’80% degli acquirenti online desidera un aiuto istantaneo per cercare informazioni o completare un acquisto.

I chatbot, inoltre, sono progettati per dialogare con i clienti o potenziali tali, fornendo risposte in tempo reale H24, 7 giorni su 7. Questo li rende particolarmente adatti per le attività di customer service.

Pensando al settore della ristorazione, ad esempio, se l’attività è chiusa o il personale è impegnato, l’assistente virtuale può rispondere alle richieste dei clienti in totale autonomia.

Grazie alla rapida crescita dell’intelligenza artificiale e della tecnologia mobile, i consumatori si stanno abituando all’utilizzo dei chatbot e le aziende dovrebbero tenerne conto per le proprie strategie di conversational marketing.

In questo modo le aziende possono guidare l’utente all’acquisto in un modo più delicato, abbandonando il linguaggio esplicito tipico della pubblicità a favore di un tono più empatico.

L’Intelligenza Artificiale dal canto suo sarà sempre più rilevante per il marketing digitale, dal momento che contribuisce a definire il pubblico di riferimento analizzando i dati dei clienti e fornendogli contenuti ad hoc.

Insomma, nel 2021, per innescare processi di lead generation, migliorare il servizio clienti e ottenere dati utili per ottimizzare la strategia di marketing aziendale chatbot e IA non potranno essere ignorati.

chatbot-conversational-marketing

3. Social sempre più commerce

I social media continuano la loro evoluzione e saranno sempre più al centro delle strategie di marketing post Covid.

Scegliere accuratamente i canali sui quali è utile sviluppare la presenza aziendale e presidiarli correttamente rappresenta per i brand un efficace strumento di brand awareness e un potenziale mezzo per stimolare l’engagement e di conseguenza la conversione.

I social, infatti, oggi sono uno dei canali più utilizzati dalle persone per trovare ispirazione, per scoprire nuovi prodotti e per fare acquisti.

Il social selling sta cambiando velocemente il marketing per l’eCommerce insieme ad altri strumenti tra cui la realtà aumentata, gli influencer o i chatbot.

In questo contesto di profonda trasformazione, cambia sia il modo in cui le persone acquistano sia quello in cui i brand promuovono i loro prodotti.

Sempre più utenti, infatti, comprano beni o servizi direttamente dalle piattaforme social grazie a funzioni come Facebook Shops o gli Shoppable post di Instagram.

Nel 2021 questa tendenza sembra evolvere: le nuove funzioni implementate sui diversi canali social, seppur più limitate rispetto ad un eCommerce vero e proprio, permetteranno alle aziende di generare più conversioni.

Questo significa che i brand dovrebbero tenere in considerazione il valore strategico dei social media e ripensare alla propria strategia di product marketing oltre che all’importanza della pagina di prodotto del proprio eCommerce.

social shopping digital marketing trend 2021

4. Video marketing e realtà aumentata

Secondo il report Digital 2020 realizzato da Hootsuite ben il 92% delle persone quando è connessa, oltre a tenersi in contatto con amici, parenti e conoscenti, guarda video online.

Perché i video risultano così allettanti? Probabilmente per la facilità di fruizione: una clip richiede pochi secondi mentre leggere un articolo è sicuramente più impegnativo.

Va da sé che vale la pena prendere in considerazione il video marketing per creare contenuti allettanti che catturino l’attenzione di prospect e clienti.

Le statistiche indicano che per il 60% dei clienti guardare un video aiuta ad avere un’idea più chiara del prodotto, prima di effettuare l’acquisto.

Ecco perché stiamo assistendo all’uso sempre maggiore di video che offrono panoramiche a 360°, virtual tour interattivi collegati al sito web, dirette sui social e ricorso all’AR.

Persino il settore travel, duramente colpito dalla pandemia, sta iniziando a sfruttare le possibili applicazioni della realtà aumentata creando delle box che consentono di vedere città, attrazioni e alberghi, senza uscire di casa

Inoltre, disporre di contenuti video ben strutturati ed indicizzati rappresenta un valido strumento nella strategia SEO.

5. Crescita dell’eCommerce e delle ricerche vocali

Il lockdown ha accelerato la crescita dell’eCommerce spingendo gli utenti a fare acquisti online, e questo trend sembra non arrestarsi neanche nel 2021.

Persino ristoranti e pizzerie hanno iniziato a dotarsi di una piattaforma eCommerce per offrire ai propri clienti un servizio altamente competitivo gestito in autonomia.

Per sfruttare al meglio questa tendenza, oltre ad avere un negozio online, le aziende dovrebbero concentrarsi sulla customer experience e ottimizzare tanto l’esperienza d’acquisto quanto i servizi post vendita.

Abbiamo visto come anche i social network non siano certo restati a guardare, bensì per rispondere alle esigenze degli utenti hanno ideato nuovi strumenti che consentono l’acquisto direttamente sulle loro piattaforme.

Un’opportunità da cogliere al volo per quando riguarda gli acquisti online è quella offerta dallo shopping su comando vocale, grazie ad Alexa, Siri, Cortana o Google home.

Stando agli analisti di ComScore, entro il 2020 la metà delle ricerche online sarà affidata alla ricerca vocale.

Lo stesso Google sostiene che le ricerche effettuate tramite voce hanno una probabilità 30 volte maggiore di trovare una conversazione rispetto alle ricerche testuali.

Questo significa che le aziende dovranno creare contenuti in grado di adattarsi a questa tendenza, magari acquisendo lead in entrata dalla ricerca vocale.

eCommerce digital marketing

Perché adattarsi ai nuovi scenari?

Per trasformare l’incertezza in un’opportunità. Mai come in questo momento storico è necessario adattarsi in modo agile ai nuovi cambiamenti per non restare indietro rispetto ai propri competitor.

L’area marketing, vendite e il team dedicato al customer service devono saper cogliere i nuovi bisogni delle persone e le mutate modalità di fare acquisti dei propri clienti.

Solo conoscendo bene la propria buyer persona, l’evoluzione del mercato e i digital marketing trend sarà possibile pianificare una strategia di marketing in grado di generare un vantaggio competitivo per l’azienda.

 

Ti piacerebbe saperne di più sull’argomento o magari ci sono dei trend che vuoi approfondire per la tua strategia di marketing?

Richiedi una consulenza gratuita

Pin It on Pinterest

Share This