Dove vai se l’e-commerce non ce l’hai?

Sembra una battuta stile anni ‘80, una provocazione…invece avere un canale di vendita online con piattaforme performanti è, ora, un imperativo.

Meglio allora fare di necessità virtù, scoprendo perché serve avere un e-commerce che funzioni. Soprattutto, fare in modo che questo sistema non sia farraginoso o colpevolmente non proficuo.

Perché l’e-commerce non è “solo” una piattaforma dove premere bottoni, ma una soluzione che si integra con altri strumenti e strategie per funzionare al meglio e raggiungere gli obiettivi. Un sistema, appunto, che ha bisogno di competenze diverse e collegate, naturalmente messe a dispozione in un team d’agenzia cross-funzionale, per rendere semplice qualcosa che è effettivamente  complesso.

 

Scenari di mercato per e-commerce e abitudini del target

#Sapevatelo! La situazione di emergenza sanitaria della prima metà del 2020 ha mostrato come una trasformazione digitale sia indispensabile per grandi realtà – che probabilmente erano già a buon punto del percorso – e soprattutto per pmi o piccole realtà imprenditoriali, per superare fragilità e difficoltà improvvise. Perché?

La risposta c’era già da tempo: le abitudini delle persone e il comportamento d’acquisto degli utenti sono sempre più digitali e hanno definito i “luoghi virtuali” dove attirare clienti e generare conversioni.

Un’opzione è ciò che ci rende fragili e ci permette di beneficiare del lato positivo dell’incertezza
– Nassim Nicholas Taleb.

Il digitale e soprattutto un e-commerce in questo momento è l’opzione da avere a portata di mano. Spesso cerchiamo di spiegarlo ai nostri clienti: è importante avere lo scenario chiaro e capire bene la situazione, anche in una situazione di interezza. Gli utenti che ricercano su Google e popolano i social, i prospect, i tuoi stessi clienti sono con uno smartphone fra le mani, iperconnessi da desktop o altri tipi di device.
Si informano, cercano di soddisfare esigenze e bisogni con un click, con pagamenti veloci e sicuri, consegna a casa e reso gratuito, risparmio di tempo e forse di denaro, consigliati da recensioni, dalla propria community di riferimento o da influencer a cui hanno dato fiducia.

Se poi ricevono anche un memo via e-mail per quello che hanno lasciato nel carrello senza concludere l’acquisto per rispondere alla chiamata di un amico…beh, ancora meglio!
Ci sono tante cose da fare, un aiuto serve sempre.

Questo grazie a tecniche di Personas Design, ad analisi del customer journey della persona e allo studio del “sistema e-commerce”: si vuole e si può anticipare, soddisfare e gratificare il cliente con un effetto diretto su esperienza d’acquisto di servizio e prodotti.

Tattiche di marketing per e-commerce: questione di mentalità

L’e-commerce non è più una “cosa nuova” da schierare nell’arsenale impiegato nelle tattiche di marketing: per imprenditori e manager diventa una mentalità, una visione e un approccio alle vendite da integrare nelle strategie.

Bisogna abbracciare il cambiamento, guadagnare flessibilità e sapere cosa il cliente cerca, come lo cerca, perché lo cerca. Cambia un po’ il modo di pensare, si guarda tutto con occhi diversi.

Gli aspetti da valutare sono molti e il supporto di esperti è fondamentale, perché non c’è solo il lato tecnico (sito, implementazione con i gestionali, contenuti) ma anche la parte strategica legata al pubblico di riferimento e la traduzione digitale degli obiettivi aziendali.

Un team esperto al tuo fianco può fare la differenza.

Il sistema e-commerce: da complesso a semplice con l’aiuto di un’agenzia

Se non si possiedono competenze multidisciplinari approfondite, gettarsi nel mare dell’e-commerce potrebbe essere rischioso. Farlo con un salvagente – ossia il supporto degli esperti – diventa un’esperienza condivisa fatta in sicurezza verso gli stessi obiettivi.

Se hai un negozio o punto vendita reale, un’attività o un esercizio commerciale avere un e-commerce può solo potenziare le tue attività di vendita: bisogna capire quale sia il modo migliore.

Se vuoi scegliere solo lo shop online per la tua attività e la tua partita iva, fatti consigliare da esperti su come tu possa sfruttare al meglio le potenzialità del digitale.

Avere un sito adeguato, con contenuti aggiornati e resi appetibili, opportunamente promossi sul web con attività di advertising, SEO, sistemi di email marketing e digital pr: è un sistema complesso che impegna su più fronti diversi ruoli, ma che addomesticato nella maniera opportuna viene reso comprensibile, fruibile e gestibile anche da chi ha meno dimestichezza.

Questo è il ruolo dell’agenzia, che rende possibile l’implementazione di un e-commerce, il suo miglioramento e adeguamento dove già dovesse esistere, fino al suo funzionamento in tutte le fasi del funnel: conoscenza del brand, consapevolezza, acquisto e fidelizzazione.

Le riunioni con il team di agenzia – tanti esperti con competenze diverse e complementari – possono velocizzare tutto il processo tenendo presente quali sono i tuoi obiettivi di business e di fatturato per inserire nel sistema le soluzioni più efficaci.

Un progetto e-commerce insieme a noi

Ti presentiamo in un piccolo piano sequenza ideale, raccontando in maniera sintetica cosa succede in agenzia quando ci affidano un progetto e-commerce, per un nuovo sito o per un miglioramento di quello che esiste già.

Dopo la fase in cui ci siamo allineati su valori e obiettivi di business con il cliente, iniziamo con l’analisi del brand, prodotto o servizio all’interno dell’ecosistema competitivo: in questo modo non valutiamo solo i competitor e i comparable, ma raccogliamo dati per le nostre analisi sul target riuscendo a costruire profili affidabili di potenziali clienti, dando una priorità ai canali da utilizzare anche in base ai budget a disposizione.

In questa fase possiamo avere chiare le metriche da tenere sotto controllo (i famosi KPI)  rispetto ai canali considerati e in ottica di strategie di content marketing.

Nel frattempo abbiamo studiato con te quale sia la soluzione migliore per il tuo e-commerce in termini di piattaforma e integrazioni: dal sistema di email automatico che si attiva nel processo di vendita agli sviluppi di CRM e gestione di newsletter per E-mail Marketing.

Contenuti e schede prodotto ottimizzate sono pane quotidiano, un aggiornamento che serve alla gestione di magazzino del cliente e al posizionamento del sito nei motori di ricerca.

Tracciamento e reportistica per tutti i canali interessati sono un altro aspetto: il monitoraggio delle performance, sia dello shop che delle sorgenti di traffico, come possono essere i canali social, sono determinante per capire se abbiamo imboccato la strada giusta e siamo diretti verso l’obiettivo.

Campagne ads su Facebook e Google sono parte della progettazione, come il piano editoriale organico che coinvolge i social e il blog dell’e-commerce, concordando con il cliente quali prodotti spingere, mostrando quali convertono di più e quali sono i trend.

Il confronto con il cliente sui risultati raggiunti – diventa quasi parte del team – diventa anche occasione per proporre altre azioni per fare di più e meglio, in tempi stabiliti.
E il CICLO di verifica, controllo, ottimizzazione e integrazione ricomincia.

E-commerce Data Driven Marketing: solo i numeri contano

Prima di percorrere a testa bassa la strada dell’e-commerce – e non solo quello, dal nostro punto di vista – è bene sempre prendere decisioni guidate dai dati.

Ecco qui che entra in gioco il ruolo del Data Driven Marketing sia in una fase preliminare sia nel corso dell’intero progetto e-commerce.

In ogni fase iniziale di progetto curato da noi in agenzia, utilizziamo specifiche analisi di mercato basate anche sui micro dati disponibili online, per comprendere il settore che si vuole presidiare, l’attuale offerta e domanda, la specifica audience target che si vuole intercettare e la politica di pricing/naming fino al lancio stesso.

Lungo tutto il percorso di avvio e maturazione del progetto, il marketing orientato dai dati in un e-commerce ha un duplice scopo:

  1. essere orientati alle scelte multi-canale più proficue o idonee al target e al micro momento in cui si trova (definendo le quote di attività da affidare ad uno o altro canale in base alle peculiarità);
  2. personalizzare i messaggi e annunci sulla base di una profilazione non solo demografica ma anche e soprattutto comportamentale (definendo specifici segmenti di pubblico con svariati criteri).

In breve:
il Data Driven Marketing usa il comportamento degli utenti per capire cosa fare e come muoversi in determinate circostanze.

La parola d’ordine, infatti, è personalizzazione.

E-commerce Funnel: vendite e marketing vanno a braccetto

Per avviare una strategia multi-canale per il lancio o gestione di un e-commerce ci viene incontro la teoria del funnel di vendita: in ogni touchpoint – punti di contatto fra prodotto e servizio con il potenziale cliente – si dovrebbe studiare un’apposita tattica per veicolare il giusto messaggio.

Il funnel di vendita per un e-commerce viene utilizzato per stabilire un piano di azioni strutturato che preveda la visione di insieme e non a comparti stagni dove il social media manager ha il suo calendario editoriale e l’advertiser le sue amate campagne promozionali.

Tutta la comunicazione dovrà essere coordinata su più livelli del funnel per garantire un’efficacia nell’azione intrapresa.

Ogni cosa è coordinata secondo le esigenze e le scadenze dell’imprenditore o del marketing manager, consegnate nei brief, e che vengono aggiornate periodicamente.

Un aspetto importante da non sottovalutare nel funnel è cosa fare con i clienti, una volta che hanno dato fiducia al brand acquistando uno dei prodotti/servizi.

Le ricerche di settore mostrano che acquisire un nuovo cliente costa mediamente 5 volte in più, mentre aumentare la fidelizzazione aumenta la redditività aziendale in maniera più che proporzionale.

Ecco che entra in gioco un piano ad hoc che in agenzia utilizziamo per mantenere vivo il rapporto con gli attuali clienti e ottimizzare una metrica fondamentale per gli e-commerce, il Customer Lifetime Value (CLV). Puntare sul segmento di mercato con un più alto Lifetime Value significa avere un maggior ritorno sull’investimento (ROI) altro KPI prioritario sulla sostenibilità del business online.

I dati ci aiutano a capire come cambiare al momento opportuno e rivolgerci sempre al pubblico profilato, senza sprecare risorse e tenendo davanti a noi gli obiettivi del nostro cliente.

Marketing Automation, Bot e Chat: l’e-commerce ti dà più di una mano

Grazie ai “robot virtuali” alla base dell’automazione nel marketing, si riescono  a programmare, aggiornare dati e contenuti, gestire contatti in ingresso e generare lead in maniera automatica.

Questa è una buona notizia sia per chi ha e-commerce con numeri importanti, sia per chi ha una piccola attività e teme di non farcela da solo a fare tutto.

Questi strumenti aiutano a gestire e velocizzare tanti aspetti del flusso delle azioni nel processo di acquisto, garantendo all’utente la miglior esperienza possibile col minor sforzo, senza frizioni, semplificando al gestore una serie di processi ripetitivi e facilmente replicabili.

In agenzia, con un utilizzo strategico di tool e CRM legati all’e-commerce, gestiamo per i nostri clienti sistemi ordinati di comunicazione con diversi obiettivi.

Facciamo alcuni esempi:

  1. il classico recupero carrello abbandonato;
  2. l’invio di coupon sconto per il nuovo iscritto alla newsletter (da cui poi partiranno sequenze email studiate ad hoc in base alla profilazione);
  3. mail operative come quelle di conferma ordine o di avviso presa in carico del corriere;
  4. gestione di campagne pubblicitarie in ottica di retargeting/remarketing con messaggio orientato a specifici segmenti di pubblico;
  5. tramite chat intelligenti (BOT) avviamo conversazioni per aiutare l’utente a scegliere il prodotto;
  6. assisterlo nel processo di checkout sempre grazie alle chat che utilizzano BOT.

Tutte queste opportunità, ossia un e-commerce collegato a strumenti adeguati e calibrati secondo le necessità che metti sul tavolo, possono potenziare i risultati che vuoi raggiungere, sia tu marketing manager alle prese con la strategia digitale, imprenditore o titolare una realtà economica iperlocale.

Vuoi capire meglio come far crescere le tue vendite grazie all’e-commerce?
Avvia o completa un processo di trasformazione digitale del tuo business.

Contattaci per una call gratuita: 30 minuti a tua disposizione con i nostri esperti!

Potrebbe interessarti anche

Pin It on Pinterest

Share This